Conosciuto anche come Acero “Giapponese” è un albero deciduo a chioma arrotondata con foglie rosso porpora lobate profondamente, più piccole rispetto alla varietà ‘Bloodgood’, che virano al rosso vivo in autunno prima di cadere. Ha una crescita lenta e arbustiva il che lo rende ideale per piccoli giardini. Da coltivare in terreno fertile, umido, ma ben drenato in pieno sole o in ombra parziale. Riparare dai venti freddi e geli tardivi che potrebbero uccidere le foglie giovani. In ambienti in cui la temperatura scende sotto i -10° necessita di pacciamatura che ripari le radici.

Se questo articolo è di vostro interesse compilate il seguente modulo